Nel panorama dei sistemi di controllo e gestioni allarmi, XPANEL rappresenta la soluzione definitiva per capacità di controllo, flessibilità e potenza operativa.
Essa può essere impiegata indifferentemente per sistemi di rilevazione antintrusione, e di seguito incendio, allarmi tecnologici e gestione intelligente degli edifici in generale con prestazioni senza compromessi.
Basata su un potente microprocessore a 16 bit, e dotata di molteplici interfacce verso il mondo esterno, XPANEL garantisce la massima potenza di calcolo ed interfacciabilità a sistemi di centralizzazione presenti e futuri.

La centrale XPANEL si presenta in due versioni: standard e lite e in diversi tagli di armadi, in abs o metallici, secondo la potenza dell’alimentatore calcolato e il numero delle schede aggiuntive da cablare. La versione lite di XPANEL è dotata di funzionalità e possibilità di espansione ridotte rispetto alla versione standard.
Fisicamente, XPANEL è una formidabile centrale di controllo a microprocessore ad altissimo livello, perfettamente in grado di operare in configurazione stand-alone con almeno un terminale di controllo VISION o NETMASTER.
Quando le sue 16 linee di ingresso e le sue 6 uscite di segnalazione sono sufficienti, essa può operare correttamente nella pienezza delle sue capacità di programmazione senza la necessità di ulteriori aggiunte. Quando invece le dimensioni e/o le caratteristiche del sistema impongono maggiori possibilità di connessione, ecco che emerge la netta superiorità di XPANEL. Tramite la connessione in seriale RS485, fino ad un massimo di 16 espansioni XPE166 possono essere collegate alla centrale madre e considerando che ogni espansione XPE166 è dotata di ulteriori 16 linee di ingresso e di 6 uscite,  la possibilità di ampliamento sono di ben 256 ingressi e 96 uscite.
Tramite l’inserimento di un modulo  radio ricevente o  ricetrasmittente  (RFM433SE o RTM433) tutti o parte degli ingressi filari possono essere trasformati in canali radio, sia sulla centrale che sulle espansioni, ed è possibile gestire anche telecomandi rolling-code CRYPTO e sirene da esterno senza fili TELESOUND oltre alla varia sensoristica via radio.
Per favorire ulteriormente le possibilità di segnalazione in uscita, fino ad un massimo di 16 espansioni XPO88 possono essere collegate alla centrale madre; ogni espansione XPO88 è dotata di 16 uscite indipendenti, quindi altre 256 segnalazioni in uscita sono disponibili.
Sia le espansioni di ingresso XPE166 che le espansioni di uscita XPO88 possono essere inserite sia nell’armadio della XPANEL che collegate a distanza, tramite la seriale RS485 a solo 2 conduttori, così come i comunicatori bidirezionali MULTICOM-XP e INFOCEL-XP.
Le espansioni XPE166 in modo particolare posseggono una serie di funzioni di gestione delle alimentazioni che le rendono delle vere e proprie centrali autonome, collegate alla centrale madre XPANEL per la sola supervisione. Esse sono infatti disponibili in contenitori appositi che le rendono indipendenti addirittura con la propria batteria tampone.
Entrambe le espansioni sono disponibili anche in contenitore adatto al fissaggio su barra DIN, che, soprattutto per l’espansione XPO88, secondo la sua funzionalità ne rende pratica l’installazione nel centralino elettrico.

Per il controllo e la gestione del Sistema, fino ad un massimo di 32 terminali con display VISION, NETMASTER, NETMONITOR o lettori di prossimità XAPE possono essere collegati alle seriali RS485 di XPANEL. Il terminale VISION è la versione più recente di tastiera di controllo remota, con ampio display retroilluminato e funzionalità agevolate per l’utente finale. Molto pratica è infatti la rappresentazione ad icone delle varie funzioni accessibili dall’utente, il quale, premendo solamente il tasto presente sotto di esse accede immediatamente alle varie accensioni parziali impianto, alla memoria storica eventi, alle info del comunicatore GSM, alle esclusioni linee e a qualsiasi altra funzione programmata in fase di installazione. Le varie icone sono suddivise su tre schermate in rapida successione.
Altra particolarità molto importante per tutti i terminali è la possibilità di scegliere, per ognuno di essi, gli inserimenti/disinserimenti impianto che possono effettuare e quindi mostrare a display. In poche parole è possibile su uno stesso impianto far si che un terminale inserisca/disinserisca un determinato gruppo o numero di gruppi, fra i 32 presenti, rispetto ad un altro terminale con codice/i che l’altro terminale non accetta.
Gestione degli inserimenti/disinserimenti e di conseguenza con un’unica Centrale posso gestire diversi nuclei abitativi indipendenti o comunque settori di una stessa azienda senza interferenze degli uni con gli altri.
Tutti i terminali hanno anche la possibilità di integrare il lettore di prossimità a badge o trasponder per rendere ancora più immediato e semplice l’accesso all’area protetta e magari aprire il varco d’ingresso.

Per quanto riguarda la trasmissione degli allarmi, di nuova generazione sono i comunicatori bidirezionali MULTICOM-XP su linea telefonica, INFOCEL-XP gsm e le sirene da esterno DIESIS-XP e POWERSOUND-XP tutti su linea seriale RS485.

I comunicatori bidirezionali oltre al normale allarme, con specificato il sensore che lo ha generato, inviano tutte le chiamate di carattere tecnico (mancanza e ritorno alimentazione, batterie esaurite, credito telefono, guasto e manomissioni periferiche) nonché lo stato impianto (acceso/spento totale e parziale) quando necessario e rendono l’impianto telegestibile da remoto tramite un altro telefono da parte dell’utente.
Molto più pratico il comunicatore gsm INFOCEL-XP gestibile da sms precaricati rispetto al MULTICOM-XP a menù vocale. Entrambi i comunicatori gestiscono poi i protocolli di comunicazione DTMF usati per il collegamento alle vigilanze private.

Le sirene seriali da esterno DIESIS e POWERSOUND XP hanno definitivamente risolto le problematiche che queste apparecchiature otticoacustiche, nella versione standard, da sempre presentavano nei vecchi Sistemi Antifurto: gestibilità in mancanza di alimentazione dalla centrale, efficienza della batteria tampone, manomissione senza scasso della sirena stessa. Le nuove sirene sono totalmente programmabili in ogni loro funzione: tempi e numero massimo di allarmi, tipo di tono acustico, diverse funzioni di segnalazione del lampeggiatore, funzione led ausiliario, ma cosa importante è il blocco degli allarmi in mancanza di alimentazione anche con batteria tampone collegata, il check periodico della capacità di  carica della batteria con segnalazione dell’eventuale fallimento e sostituzione, nonché la presenza di un sistema antiavvicinamento in grado di rilevare tentativi di effrazione  e amalgame di schiumogeno sul contenitore sirena.

La centrale XPANEL e tutti i suoi accessori possono essere gestiti ad alto livello tramite PC in connessione diretta sulla porta a bordo scheda, tramite una connessione di rete LAN con il modulo NETPORT o anche via modem tramite il modem GSM XCOM o piu’ semplicemente con una connessione di rete LAN-GPRS tramite INFOCEL-XP-GPRS come trattato più avanti. Tramite i software XMANAGER, MAPBUILDER e MAPWIEWER è possibile gestire tutte le operazioni sul sistema senza mai dover operare sui terminali, ma potendolo sempre fare, anche in contemporanea. La gestione da PC non è comunque esclusiva e si può in qualsiasi momento spegnerlo e tutto il sistema continuerà ad operare senza problemi.  Novità di gestione tramite telefono cellulare è poi il software XPANELMOBILE un programma java sviluppato appositamente per XPANEL che consente l’utilizzo del sistema da remoto tramite icone e stringhe descrittive.

Da sottolineare l’eccezionale controllo domotico degli edifici da parte di XPANEL con gestione dell’Illuminazione, Temperature/Riscaldamento, Automazione finestre-tende-tapparelle, Comandi Irrigazione e vari non trattato in queste pagine.

Vedi depliants allegati